mercoledì 9 marzo 2016

Male Blue * Female Pink

Attenzione: post probabilmente polemico. Avvertiti!

Ogni volta che penso e scelgo le stoffe per un nuovo progetto per il mio small business mi fermo e penso.

Qualche settimana fa lamaggiore è tornata a casa da scuola e ci ha tenuto a farmi vedere cosa avevano fatto quel giorno. Avevano imparato i mesi dell'anno. A leggerli, a scriverli e la loro successione. 
Ci ha tenuto molto anche a mostrarmi che sotto la scritta luglio aveva fatto un disegno stile presepe con lei dentro a una carrozzina e suo babbo ed io inginocchiati ai lati. Giustamente luglio è il suo mese ed evidentemente la maestra aveva chiesto ai bimbi di disegnarsi nel mese del proprio compleanno. Non ci sarebbe stato nulla di male e di sbagliato se nel raccontarmi tutto ciò non ci avesse tenuto a farmi sapere una certa cosuccia che a me proprio manda fuori dai gangheri! 

"Sai mamma io però non volevo fare il fiocco rosa"
"E allora potevi colorarlo come volevi"
"No! La maestra ha detto che dovevo farlo rosa quindi l'ho fatto rosa. Ha detto che sono una femmina. E che i maschi lo dovevano fare azzurro!"

Punto e stop.

Eeeeeee???? Ho intimamente urlato di rabbia, ho sbuffato, discusso a più riprese con più persone (che poverette...grazie che ancora mi salutate) e poi però ho detto a lamaggiore che se ne fregasse del rosa, che se le faceva schifo non era un problema e che se la prossima volta il fiocco lo voleva fare verde che lo facesse. Alla maestra non ho detto niente, primo perchè ritengo comunque sia una brava maestra, secondo lamaggiore non è che abbia manifestato particolare disagio per questa cosa (rimane un piccolo episodio che evidentemente  in quel momento li avrebbe voluto andasse in modo diverso, ma non ne ha fatto certamente una tragedia) e non mi va di fare battaglie ideologiche che già mi guardano stortissimo e si stupiscono quando vengono a sapere che lamaggiore non fa religione.

Ogni volta che scendo in laboratorio per creare un nuovo oggetto penso a questa piccola cosa (che è veramente una sciocchezza) e poi penso che l'oggetto che sto per creare può e deve piacere indistintamente a un maschio o una femmina. Che un bimbo, ma chiunque e di qiualunque età, deve poter amare il rosa o l'azzurro, il giallo o il verde, e che lamaggiore, a cui il rosa proprio non va giù, deve poter sfoggiare il suo astuccio azzurro, rosso e beige senza vergognarsi o pensare che ODDIO NON E' ROSA... (se non te lo ricordi qui puoi vedere il suo astuccio)

I miei astucci sono di mille colori, sono pensati per bambini (e per grandi) che rifuitano di essere incasellati nel rosa o nell'azzurro, per chi si sente libero di preferire ciò che più gli piace.





Questi sono solo alcuni degli astucci che ho creato per il mio shop e sono molto contenta che tante bimbe abbiamo preferito il celeste e il grigio e che un bimbo non si sia fatto problemi a scegliere un motivo floreale.
Secondo me hanno fantasie adatte a chiunque. 
Ti piace? Bene...il resto conta un cacchio!
Ah...se ti piace proprio e lo vuoi adesso...lo puoi comprare subito nel mio Etsy shop (clicca sulla destra del blog ;) )

P.S. Che io invece adori il rosa e lo ficcherei in ogni progetto credo sia altamente trascurabile ;)



Nessun commento:

Posta un commento