martedì 18 settembre 2012

Pomeriggio di fine estate

Mentre la quotidianità sta lentamente e finalmente riprendendo il suo posto (ne avevo un po' bisogno) e l'aerosol sta velocemente mettendo le radici sul divano (non ne avevo granchè bisogno) - non si sa mai che perdiamo le vecchie ed invernali abitudini - l'altro giorno, in un caldo pomeriggio di fine estate siamo andati nel parco dietro casa a scoprire giochi e oggetti di una volta.



















Vi lascio un piccolo reportage delle cose viste, tra cui giochi e giocattoli, ceste e cestine intrecciate con l'erba palustre e le tipiche stampe romagnole fatte con la ruggine.






















La Civiltà delle Erbe Palustri merita una guardatina e anche se so che non c'è bambino emiliano-romagnolo in età scolare che non ci abbia messo piede....la trovate qui

E' stato bello vedere come alcune persone siano in grado di tramandarsi un'arte e un'abilità nel fare oggetti antichi così belle. Io nel mio piccolo ho scoperto l'uncinetto e nel mio ancor più piccolo cerco di usare quest'antica tecnica per creare oggetti moderni e colorati!

P.S. E' stato soprattutto bello vedere come la Gheis n.1 si sia inizialmente interessata agli antichi giochi di legno per poi dire seccata 'mamma io vado sul dondolone' e la Gheis n.2 raccogliere le canne palustre e i bastoni da terra per cercare di menare la sorella!

Nessun commento:

Posta un commento